Agricoltura Biologica Storani

Vendita diretta di frutta, verdura e prodotti bio


Lascia un commento

Gli gnocchi di nonna Ivana

Ecco la ricetta degli gnocchi fatti con le nostre patate e conditi con il sugo dei nostri pomodori!

Le nostre patate rosse sono particolarmente indicate per la preparazione degli gnocchi.

Enjoy!

20140831_125254[1]

Ingredienti per 4 persone:

1 Kg di patate biologiche (le nostre ovviamente)

1 uovo

500 gr di farina

sale q.b.

 

Preparazione:

La prima cosa da fare è preparare le patate: lavatele e, senza sbucciarle, mettetele in una pentola con dell’acqua salata e lasciatele bollire. Ancora calde, sbucciatele e schiacciatele.

20140831_092418[1]

20140831_094600[1]

Mettetele poi su un piano di lavoro e aggiungete un pizzico di sale, la farina e impastate il tutto fino ad ottenere un composto compatto ma allo stesso tempo soffice. A questo punto aggiungete un uovo e continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto senza grumi e compatto.

20140831_122551[1]

 

Dopo di che, dividete l’impasto in tanti filoni dello spessore di 2-3 centimetri e iniziate a tagliare i vostri gnocchi riponendoli su una superficie o un vassoio infarinato.

20140831_122943[1]

 

20140831_123314[1]

A questo punto gli gnocchi sono pronti per essere cotti e mangiati! Noi ci abbiamo messo il sugo del nostro pomodoro ma posso essere conditi in mille modi diversi!

Buon appetito!

 

 


Lascia un commento

I pomodori arrosto

Se c’è una cosa a cui non si puo’ resistere sono i pomodori arrosto di stagione. Lo stesso procedimento si puo’ usare anche per i peperoni, le melanzane e le zucchine.

 

Di seguito la ricetta senza le quantità e le persone. Considerate che in una teglia da forno quadrata classica vanno circa 7 pomodori San Marzano medi. Per quante persone possano bastare queste quantità dipende… a casa mia una teglia intera si fa fuori in 2 persone!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ingredienti:

Pomodori maturi

Molliche di pane

Prezzemolo

Aglio

Olio

Sale

 

Procedimento:

Lavate, tagliate a metà i pomodori e togliete i semi. Vanno bene sia quelli di forma allungata (San Marzano) o rotonda purché siano belli maturi.

A parte preparate le molliche di pane a cui va aggiunto il prezzemolo e l’aglio tritati, l’olio e il sale. La quantità degli ingredienti è soggettiva: io adoro l’aglio quindi ne metto anche due o tre spicchi per una teglia di pomodori ma ognuno puo’ regolare la quantità a seconda del gusto personale.

Prendete una teglia da forno e , dopo averla foderata con la carta da forno, sistemare i pomodori tagliati a metà con la parte tagliata verso l’alto.

Riempite i pomodori con il composto di mollica di pane, prezzemolo, aglio, olio e sale. Più mollica mettete più saranno buoni.

Infornate a 180° per circa un ora.

 

Buon appetito!


Lascia un commento

Perché le nostre patate sono rosse?

Nella nostra azienda coltiviamo, prevalentemente, patate rosse. Ecco perché.

 

1) Le patate rosse sono meno soggette agli attacchi dei parassiti e alle malattie quindi, non necessitando di trattamenti, sono l’ideale per l’agricoltura biologica.

2) Hanno un gusto ottimo e una croccantezza uniche quando vengono tagliate sottilissime e fritte.

3) Sono ottime per tutte le preparazioni tradizionali.

4) Ma soprattutto mamma ci fa gli gnocchi che sono la fine del mondo quindi perché coltivare altro?

 

Le patate rosse che coltiviamo sono di due qualità:

QUALITA’ DESIREE  particolarmente farinose, sono una prelibatezza sia fritte che bollite. Le Patate Désirée hanno la buccia rossa e la polpa gialla. Questa patata si conserva bene, ha una produzione abbondante e resiste alle malattie del tubero.

QUALITA’ LAURA  si presenta con una forma tonda, una buccia irregolare rossa e un colore giallo intenso. Con questa patata si possono realizzare patate fritte, patate al forno, gnocchi, piatti in umido.

 

Se volete assaggiare queste delizie…contattateci!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA


Lascia un commento

Che cos’è un GAS?

Quando ho detto a mamma che avremmo lavorato con i GAS lei è rimasta un po’ stupita e mi chiesto ‘come col gas?’, ‘che c’entra il gas con il biologico?’.

Ho capito subito che urgeva una spiegazione.

GAS (con tutte le lettere maiuscole) è un acronimo che sta per Gruppo di Acquisto Solidale. Questi sono gruppi spontanei che nascono dalla voglia di applicare i principi di equità, solidarietà e genuinità ai propri acquisiti.

I criteri che guidano la scelta dei fornitori (pur essendo differenti da gruppo a gruppo) in genere sono: qualità del prodotto, dignità del lavoro, rispetto dell’ambiente. In genere i gruppi pongono anche grande attenzione ai prodotti locali, agli alimenti da agricoltura biologica e agli imballaggi a rendere.

La struttura dei GAS è altamente flessibile e articolata come anche l’organizzazione degli acquisti e delle comunicazioni interne e cambia in base, ad esempio, al numero o alla tipologia dei partecipanti, al luogo o alle scelte del Gruppo.

Questi gruppi, nati agli inizi degli anni ’90 in Emilia Romagna, sono ora presenti su quasi tutto il territorio nazionale e si sviluppano sempre di più poiché sono in grado di creare circoli virtuosi sul territorio grazie alla loro politica.

Per poter far parte di questi gruppi basta informarsi sulla presenza nel proprio territorio e contattare i membri attivi. Spesso le persone che  ‘lavorano’ nel GAS sono volontari che lo fanno per l’amore del mangiar sano e del rispetto dell’ambiente.

Anche Montecassiano ha il suo Gruppo di Acquisto Solidale: il MonteGASsiano.

Per avere informazioni sul gruppo: https://www.facebook.com/groups/226141207486422/?fref=ts

http://montegassiano.wordpress.com/

OLYMPUS DIGITAL CAMERA   OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Cestini pronti per essere consegnanti al gruppo di acquisto MonteGASsiano.