Agricoltura Biologica Storani

Vendita diretta di frutta, verdura e prodotti bio


Lascia un commento

Tortelli di Zucca

Oggi Tortelli di Zucca!

ravioli

Le nostre zucche sono buonissime ma forse un po’ grandine da mangiare in un colpo solo, se non riesci a mangiarne una intera puoi usarla per fare degli ottimi tortelli di zucca (magari da congelare per le grandi occasioni). Ecco come si fa:

Ingredienti per 4 persone affamate o per 5 persone a dieta o che mangiano poco:

 

Per il ripieno

Mezza zucca di Chioggia

100 gr di parmigiano grattugiato

Olio Evo q.b.

Pepe

Noce moscata

Pinoli (opzionale)

 

Per la pasta all’uovo

4 uova

400 gr di farina

 

Procedimento:

Fate cuocere la zucca tagliata a pezzettini in forno a 200° per circa 30 minuti. Quando sarà bella morbida mettete i pezzettini di zucca in una ciotola e schiacciatela con una forchetta. Aggiungete alla zucca il parmigiano, il pepe, la noce moscata e i pinoli (se volete), mescolate bene fino ad ottenere un bel composto omogeneo. Il vostro ripieno è pronto! Più o meno dovrebbe essere così, cremoso e dal colore poco invitante (ma fidatevi che è buono!):

ripieno

Tirate la pasta all’uovo e componete i vostri tortelli. Non mi dilungo su come fare a tirare la pasta al’uovo… dovreste parlare con un’emiliana non con una marchigiana!

Vi assicuro però che i tortellini sono buonissimi!

 


Lascia un commento

Il cavolo nero e la Ribollita toscana

Cosa si può fare con il cavolo nero di toscana?

Come si usa?

20141019_121309[1]

Innanzi tutto è importante sapere che solo le foglie vanno usate e il gambo va eliminato.

20141019_121608[1]

Il cavolo nero si può cuocere a vapore, in padella o stufato ma ‘la morte sua’ è sicuramente nella Ribollita.

La Ribollita è una zuppa tipica toscana che prende il nome dal fatto che veniva fatta bollire e ribollire a lungo.

È un tipico piatto “povero” di origine contadina che quindi prevede ingredienti semplici e genuini.

La preparazione è abbastanza semplice ma necessita di molto tempo.

Questa è la ricetta che ci è stata confidata da un vero toscano…

 

LA RIBOLLITA TOSCANA

Ingredienti per 4 persone

  • 4 fette di pane toscano raffermo
  • 8 foglie di cavolo nero
  • 1/4 di cavolo verza
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 200 g di pomodori (oppure salsa di pomodoro)
  • 100 g di fagioli cannellini secchi
  • 1 costola di sedano
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe

Tempo di cottura: 3 ore

Cuocete i fagioli dopo averli tenuti a bagno una notte (non buttate l’acqua di cottura).

Mettete in una pentola molto ampia la cipolla tritata, la carota e il sedano con l’olio d’oliva e fate andare a fuoco basso.

Nel frattempo lavate la verza e tagliatela a pezzetti, quando gli ingredienti saranno stufati aggiungete il cavolo verza e un po’ di acqua di cottura dei fagioli.

Nel frattempo pulite il cavolo nero eliminando le costole centrali.

Lavate e tagliate a pezzetti il cavolo nero.

Quando la verza è appassita aggiungete nella pentola il cavolo nero.

Schiacciate con una forchetta i fagioli (la maggior parte dovranno essere ridotti in crema) e aggiungeteli.

Aggiungete i pomodori e, se necessario, l’acqua di cottura dei fagioli alla zuppa e fate bollire ancora.

Dopo che la zuppa avrà bollito per almeno 2 ore prendete il pane raffermo e disponetelo su di un’altra pentola.

Versate sopra il pane un po’ di zuppa, poi ancora un po’ di pane e ancora zuppa procedendo per strati.

Lasciate riposare ed inzuppare il pane e riaccendete il gas a fiamma bassissima (per non far attaccare il tutto) e iniziate a mescolare; se necessario aggiungete un altro romaiolo di minestrone con il suo brodo, continuate a girare e far ribollire fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea.

La ribollita è pronta!

Buon appetito!

 

20141019_163704[1]